Viaggiare in auto (noleggiata): Bologna è la tappa di oggi!

All’improvviso un desiderio: Bologna. Visitare Bologna, visitare una delle città più importanti del centro Italia e cuore pulsante dell’Emilia Romagna. Lontana dai classici itinerari delle località balneari (come Rimini ad esempio), ma non per questo meno affascinante o divertente.

Bologna è la città della cultura, è la città universitaria per eccellenza. E nel tuo continuo organizzare weekend a spasso per l’Italia c’è un posto d’onore per questo centro che hai sicuramente sognato di visitare almeno una volta nella tua vita.

La dotta Bologna

Bologna è la città della conoscenza. Il motivo è semplice: qui si trova la più antica università del mondo occidentale. Le prime indicazioni ufficiali della presenza di una istituzione universitaria risalgono al Trecento, ma già nel 1088 esisteva una università giuridica.

Così come Livorno con il commercio, la storia di Bologna si articola intorno alla sua cultura universitaria. Ma non solo: nel XIII secolo la città fu coinvolta nella battaglia tra Guelfi e Ghibellini – storiche fazioni del periodo medievale in Italia – e fu annessa anche allo stato Pontificio nei secoli successivi.

Le vicende storiche di questa città non hanno mutato, però, il fascino del suo centro storico. Passeggiare tra i vicoletti e i portici di Bologna vuol dire fare un tuffo nel passato e rivivere un’atmosfera medievale che difficilmente riuscirai a respirare in altre città.

Città delle torri

Una delle caratteristiche fondamentali della città di Bologna. Un tempo il suo territorio era ricoperto dalle torri: se ne contavano 180, e avevano funzione militare ma anche rappresentative delle famiglie più importanti.

Nel corso dei secoli le torri di Bologna sono crollate, sono state riadattate alle moderne esigenze architettoniche, sono state usate per scopi differenti. Oggi il numero è sicuramente diminuito, ma si possono ammirare circa 20 torri nel centro storico di Bologna: la torre degli Azzoguidi di 61 metri, quella degli Scappi e degli Ugozzoni, ma le più famose sono sicuramente le due torri Asinelli e Garisenda.

Come le riconosci? La torre degli Asinelli è più alta, mentre quella dei Garisenda è bassa, leggermente inclinata. Forse è proprio questa caratteristica che ha trasformato queste due strutture architettoniche nel simbolo di Bologna.

Cosa visitare?

A Bologna non ci sono solo torri e portici: basta andare nella famosissima Piazza Maggiore per visitare la Basilica di San Petronio, che ospita la meridiana più grande del mondo e un portale decorato da Jacopo della Quercia.

Il complesso di Santo Stefano nell’omonima piazza è particolarmente interessante: è soprannominato il complesso delle sette chiese a causa dell’articolata composizione delle strutture religiose nel cortile. All’interno c’è anche un museo con interessanti opere d’arte sempre sul tema religioso.

Noleggia un’auto a Bologna

L’unica cosa che manca a Bologna è il mare. Ma è un problema che puoi risolvere facilmente: basta noleggiare un’auto e regalare più tempo alla tua vacanza. Sei in albergo senza automobile, hai raggiunto Bologna in treno con la tua famiglia e hai visitato il centro storico a piedi, passeggiando senza fretta. E ora vuoi raggiungere Rimini o Riccione.

Impossibile? Basta poco più di un’ora di automobile per arrivare sulle spiagge della Riviera Romagnola o a Marina di Ravenna. Con i mezzi pubblici può essere davvero difficile, ma se noleggi un’auto a Bologna puoi raggiungere facilmente questi luoghi.

E se ti trovi in città per lavoro? Arrivi in treno nel centro della città, comodamente, e poi noleggi un’auto per spostarti senza problemi sul luogo di lavoro, nei pressi dell’albergo dove terranno il congresso o per sfruttare qualche ora di liberà per ammirare Bologna e dintorni.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *