UN GIRO IN AUTO NELLA TOSCANA ROMANTICA PER SAN VALENTINO

Manca un settimana a San Valentino (sabato 14 febbraio) e molti di voi innamorati avranno già deciso come e dove passarlo, ma magari tanti decideranno proprio all’ultimo momento! E allora ecco alcuni suggerimenti su come passare un long-weekend di San Valentino in Toscana alla scoperta dei luoghi più romantici!

Per il tour occorre in primis un buona auto, e se non volete/potete utilizzare la vostra, è possibile noleggiarne una da Salacar Autonoleggio nelle principali città della regione (Livorno, Firenze, Pisa) e direttamente nei due principali aeroporti (Aeroporto di Pisa e Aeroporto di Firenze).

Un piccolo borgo rinomato per gli innamorati è Lucignano (Arezzo), che custodisce il famoso Albero dell’Amore, una fantastica opera gotica alta più di due metri, in oro, pietre preziose e coralli e “sotto ai cui rami” le coppie vengono a scambiarsi pegni d’amore.

A Pienza (Siena) ci sono le famose Vie del Bacio e dell’Amore, vicoli dello splendido borgo rinascimentale che vi immergerà in atmosfere romantiche e cariche di profumi e sapori indimenticabili!

Ma anche la Costa degli Etruschi, da Livorno a Grosseto, custodisce calette romantiche e passeggiate lungomare (come quella di Castiglioncello) che in inverno, al tramonto oppure dopo cena, sprigionano atmosfere inimmaginabili e invivibili durante l’estate… il mare d’inverno è veramente un’esperienza emozionante!

Infine, anche se proprio Toscana non è (ci si allarga di poco in Liguria), c’è la rinomata Via dell’Amore alle Cinque Terre: un percorso pedonale a picco sul mare e dal panorama mozzafiato di circa un chilometro di lunghezza e che congiunge Riomaggiore al paese di Manarola, entrambi incantevoli!

In tre giorni, quindi, grazie alla libertà di potervi spostare in auto, potrete toccare tutti questi luoghi incantevoli e assaporare sotto vari aspetti la Toscana più romantica dell’anno e che non dimenticherete facilmente (magari con una pausa rilassante in uno dei tanti stabilimenti termali sparsi in tutta la regione e dormendo in piccoli b&b e agriturismi tipici e dall’accoglienza calda e famigliare)!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *