UN AUTO A NOLEGGIO PER UN TOUR DELLE FESTE DI CARNEVALE IN TOSCANA

Il Carnevale è oramai alle porte, scatterà il 1° Febbraio per terminare il 17 Febbraio (Martedì
Grasso). In questo periodo si svolgeranno in varie città e paesi della Toscana moltissime Feste di
Carnevale e il più famoso e rinomato di tutti è sicuramente il Carnevale di Viareggio in provincia
di Lucca (nato nel lontano 1873).

Spettacolo di apertura, feste, divertimenti e scherzi, maschere, travestimenti e soprattutto la
sfilata dei giganteschi carri… un susseguirsi di eventi che non lascia sicuramente spazio alla
noia! Ma dovete essere bravi ad immedesimarvi nello spirito goliardico del carnevale… mettere da
parte permalosità, supponenza e senso di superiorità e gettarvi festanti nella mischia, spesso
danzante!

Non siete mai stati al Carnevale di Viareggio ed abitate lontano o addirittura fuori dall’Italia?
Prenotate subito un volo con atterraggio a Pisa (o Firenze), noleggiate un’auto all’Agenzia Salacar
direttamente in aeroporto al vostro arrivo, e via verso Viareggio (dalla città della Torre pendente
sono solo 20 minuti di auto; da Firenze circa 1h e 10 minuti per un totale di circa 100 chilometri).

Il Carnevale vi catturerà e vi stupirà! Le strade e i vicoli si tingono di colori e di maschere
spettacolari; la genialità e la creatività inondano ogni luogo rendendolo quasi bonariamente “pazzo”
e il camuffamento personale (unito magari a qualche bicchiere di buon vino rosso… siamo pur sempre
in Toscana!), vi renderà magari un po’ più arditi del solito nel corteggiamento :)

Ma non dimenticatevelo: avete noleggiato un’auto… e allora sfruttatela per visitare anche altre
Feste di Carnevale! Ce ne sono molte in Toscana che vale la pena vivere, come ad esempio quella di
Foiano di Chiana (Arezzo) con il suo carnevale più antico d’Italia; oppure quella di Castiglion
Fibocchi – ancora in provincia di Arezzo – con la sua festa dal sapore veneziano! O, ancora degni di
nota, quelli di Bientina (Pisa) e di Follonica (Grosseto).

Insomma, il periodo per sbizzarrirsi è quello giusto: gustatevelo (anche in senso enogastronomico:
ci sono svariati dolcini tipici del Carnevale, come i “cenci” e le squisite frittelle di
riso di San Giuseppe!), divertitevi, girateli tutti per scoprire il vostro preferito, magari
inventandovi sempre qualche costume diverso da indossare… e ricordatevi di mettervi alla
guida sempre in sicurezza e solo se siete sobri!

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *